domenica 13 marzo 2011

"Niente è reale, tutto è possibile."


Un film allucinante, che merita di davvero di essere visto. Se una sera non sapete cosa fare, dedicategli due ore e un quarto del vostro tempo, non ve ne pentirete. ;)

La trama non è delle più semplici: il film si articola su diversi livelli narrativi, poiché il lungometraggio si incentra sì sulla vita di Nemo Nobody (un uomo di 120 anni che nel 2092 risulta essere l'ultimo mortale sul pianeta) ma mescola elementi e situazioni realmente accaduti a pensieri del protagonista su ciò che sarebbe successo se avesse, nel corso dei suoi giorni, compiuto scelte diverse. Nemo infatti non è preoccupato dell'avvicinarsi alla fine della propria vita in questo mondo dove tutti ormai, grazie allo sviluppo, in genetica, della telomerizzazione, sono immortali: l'unica cosa che veramente gli interessa è sapere se ha vissuto un’esistenza felice, se ha amato la donna giusta per lui, Elise, e se ha svolto al meglio il suo ruolo di padre.


E' quasi impossibile non ritrovare un po' di se stessi in questo film: chi di noi non si è mai chiesto "cosa sarebbe successo se..?" e non si è interrogato sulla correttezza delle proprie scelte? Questo è forse il "cruccio" più grande dell'uomo: una volta mosso un passo, non si può tornare indietro. Quello stesso passo comporta delle conseguenze, le quali ci mettono di fronte alla nostra "realtà", che nullifica tutte le altre mosse che sarebbe stato possibile compiere. Per questo finché ci si astiene dalla scelta tutto risulta possibile, come ci mostra appunto questo film. 


Vi lascio il link a Megavideo per guardarlo, nel caso vi siate incuriositi e vogliate vederlo [http://www.megavideo.com/?v=Z75WRHM2]. Purtroppo il film, di produzione belga ma girato in inglese, non è stato commercializzato in Italia, dunque è disponibile soltanto in lingua originale. Il link che ho messo propone il film coi sottotitoli in italiano, ma questi talvolta riportano degli errori di traduzione. La cosa migliore sarebbe farsi distrarre il meno possibile dai sottotitoli e goderselo in inglese.


Mi farebbe davvero piacere se qualcuno di voi (sia che lo abbia già visto, sia che abbia deciso di vederlo in seguito a questa mia "propaganda") commentasse questo post con le proprie impressioni riguardo a questo, a mio dire, meraviglioso film 

8 commenti:

  1. Appena avrò un po' di tempo lo vedrò,mi hai incuriosita!:) E poi è sempre affascinante il tema delle "Sliding Doors"!;)

    RispondiElimina
  2. io preferisco quello sul "millepiedi umano" xD

    RispondiElimina
  3. ..Tranquilla che domani posterò informazioni anche su quello! Dopo un film cult ci vuole, a seguire, un film trash!!! :D

    RispondiElimina
  4. non l'ho ancora visto ma sicuramente appena avrò tempo lo guarderò! quante volte ci domandiamo "chissà cosa sarebbe successo se..." chissà:)

    RispondiElimina
  5. ma qualcuno potrebbe dire a Jared Leto che non è Jennifer Lopez? o cantante o attore...che scelga! cmq sembra un bel film.. good choice, CarmenJ, but was it the right one?

    RispondiElimina
  6. ..Francesco, Jared Leto è, come si suol dire, tanta roba, e rende bene sia come cantante che come attore, non me lo smontare! :P
    Comunque, yes, my choice was absolutely the right one! :D

    RispondiElimina
  7. Niet, semplicemente non mi piace sto Jared.. Non mi convince.. ho visto anche un altro film con lui, che era tipo su drogati e roba varia...e neanche in quello mi convinceva...ma vabbè :) personal views..

    RispondiElimina
  8. ..Come ci ricordavano i latini: "De gustibus non disputandum est" :)

    RispondiElimina